Volvo Penta 1970

1970-1979

Il successo dell’esportazione continuò nei primi anni '70 e nel 1973 la quota di esportazione toccò l'84%. Un gran numero di motori industriali fu venduto ai produttori di dispositivi di irrigazione. Volvo Penta acquisì la divisione produzione di motori fuoribordo di Monark-Crescent, aggiungendo nuovi prodotti alla propria linea. Nel 1973 fu introdotta la trasmissione S-Drive per le imbarcazioni a vela e l'anno seguente venne fondata Volvo Penta of North America. Nel 1976, a Chesapeake (USA), viene costruito uno stabilimento per l'adattamento dei motori V8 a benzina alle applicazioni navali.

1977: il motore “fence”

Le origini del motore risalgono a un incontro a Långedrag (Göteborg), presso la recinzione che divideva il giardino delle loro abitazioni, tra Lars Malmros di Volvo Truck Corporation e Harald Wiklund di Volvo Penta, i quali concordavano sul fatto che, nella loro linea di prodotti congiunti, mancasse un piccolo motore diesel a sei cilindri. Decisero quindi di porre rimedio a questa lacuna con il motore 40, altrimenti noto come "motore fence". Venne costruito uno stabilimento per la produzione a Vara (Svezia) e, in occasione del lancio nel 1977, un entusiasta giornalista di settore descrisse il prodotto come "il primo motore che combina la capacità di accelerazione e la silenziosità del motore a benzina con il risparmio e l’affidabilità del diesel".
Fai un viaggio nel tempo e guarda il video di presentazione che illustra i vantaggi del motore 40.

In gara con i fuoribordo Volvo Penta

Nel 1973, Volvo Penta acquisì la produzione di motori fuoribordo di Monark-Crescent e, alla già ampia gamma Volvo Penta, vennero aggiunti i nuovi prodotti U-22, Monark e Archimedes. Negli anni '70, i motori vennero testati in diverse gare in tutto il mondo. Questo video presenta Leif "Honken" Holmqvist, star dell'hockey su ghiaccio, mentre partecipa a una regata 24 ore a Rouen.
Tuttavia, verso la fine degli anni '70, la concorrenza dei produttori giapponesi divenne così agguerrita che le vendite iniziarono a segnare una flessione e la produzione di motori fuoribordo venne interrotta.