MTS-Sandei si avvale di Volvo Penta per la motorizzazione della sua nuova raccoglitrice di pomodori, la più grande realizzata finora

Volvo Penta fornisce un motore da 8 litri a MTS-Sandei, produttore specializzato in campo agricolo, per la sua ultima raccoglitrice di pomodori. Con una capacità di 80 tonnellate l'ora, il nuovo modello THV 800 dell'OEM è il più grande realizzato dall'azienda italiana.
La macchina sarà equipaggiata con il motore Volvo Penta TAD871VE da 8 litri ed è stata realizzata in risposta al mercato che richiedeva un macchinario dalla capacità più elevata. La raccoglitrice è stata testata sul campo con successo da alcuni dei clienti di MTS-Sandei. Prima del lancio ufficiale nel 2017, la THV 800 è stata presentata in anteprima all'EIMA (Esposizione Internazionale di Macchine per l'Agricoltura e il Giardinaggio) di Bologna.

"Per noi è un periodo esaltante, che ci ha portato a realizzare una nuova raccoglitrice di pomodori ad alta capacità e a soddisfare così le richieste dei nostri clienti", dichiara Andrea Zanoli, Research and Development and Operations Manager presso MTS-Sandei.

"La THV 800 è una delle macchine più grandi sul mercato a livello globale e crediamo che si imporrà come una delle più avanzate".

La collaborazione sulla nuova macchina arriva in seguito alla riuscitissima integrazione dei motori Volvo Penta su altre tre raccoglitrici di pomodori MTS-Sandei nel 2015. La THV 800 presenta alcuni componenti di larghezza superiore rispetto ai modelli precedenti, il che consente un'aspirazione più elevata e un passaggio più ampio per i pomodori, con conseguente maggiore capacità oraria.

La macchina semovente invia i pomodori a un rimorchio trainato da un trattore ed è stata progettata per lavorare 24 ore al giorno per tutti i giorni della stagione del raccolto che, normalmente, dura circa 90 giorni.

I frutti di un grande lavoro
Fondata nel 2003, cinque anni più tardi MTS ha aggiunto al proprio ramo agricolo il marchio di raccoglitrici Sandei. MTS-Sandei ora produce una vasta gamma di macchine per la raccolta di diversi frutti e ortaggi. Il modello THV 800 verrà venduto in tutto il mondo nelle zone più soleggiate, data la necessità del sole per la crescita dei pomodori. La macchina raccoglie frutti, terreno e pietre, ma solo il frutto viene inviato pulito in sezioni sul rimorchio: per ottenere questo risultato, la macchina si avvale di procedure meccaniche attuate tramite separatori ottici. Il modello THV 800 può essere personalizzato con una serie di accessori adatti alle esigenze del cliente e può anche essere modificato per la raccolta di fragole, peperoni e cetrioli.

"La macchina deve essere solida e robusta per poter lavorare in modo continuativo, ma deve anche essere tanto delicata da non rovinare questi delicati ortaggi", aggiunge Zanoli. "La immagino come una persona elegante: la nostra nuova raccoglitrice è la persona in sé, mentre il motore Volvo Penta è il gioiello che ne esalta la bellezza e la mette in risalto".

MTS-Sandei

Andrea Zanoli, Research and Development and Operations Manager presso MTS-Sandei.

MTS-Sandei ha scelto di collaborare con Volvo Penta per tre motivi principali:

  • Tecnologia: per il post-trattamento degli scarichi nella gamma Stage IV/Tier 4 Final, Volvo Penta utilizza il sistema Selective Catalytic Reduction (SCR), e ciò significa semplicità nell'installazione e nella manutenzione dei motori.
  • Qualità del prodotto: il marchio Volvo Penta è considerato di grande qualità, con prodotti di alto livello.
  • Coppia elevata a bassi regimi: questa caratteristica consente ai motori un utilizzo molto efficiente della potenza erogata.
"Siamo molto felici di collaborare con Volvo Penta", dichiara Zanoli. "In termini di progettazione sono i nostri migliori fornitori, e il nostro rapporto è ormai diventato una partnership".
Attenzione all'ambiente
Il modello TAD871VE di Volvo Penta è un motore diesel Stage IV/Tier 4 Final. Per il controllo delle emissioni, l'uso di un sistema SCR invece di un filtro antiparticolato si traduce in un motore più compatto e di facile manutenzione. Il sistema di iniezione common-rail e la capacità del motore di produrre una coppia elevata a bassi regimi riducono la rumorosità e i consumi, con conseguente diminuzione delle emissioni prodotte.

"Per la raccolta di prodotti deperibili come i pomodori, è molto importante che le emissioni allo scarico siano ridotte", spiega Giacomo Mondini, Sales Manager di Volvo Penta per l'Italia. "Come noi, MTS-Sandei ha un'etica di attenzione all'ambiente; ci siamo impegnati molto nella ricerca e nello sviluppo per rendere i nostri prodotti il più possibile ecologici.

"L'impiego dei motori nel settore agricolo è sempre una sfida, quindi siamo felici di vedere che il nostro modello da otto litri funziona bene con la nuova raccoglitrice di pomodori di MTS-Sandei".

MTS-Sandei sarà presente con il nuovo modello THV 800 e con la raccoglitrice di pomodori TH400 (anch'essa equipaggiata con motore Volvo Penta) all'EIMA, padiglione 29, stand C/11.

Anche Volvo Penta sarà in fiera a Bologna dal 9 al 13 novembre, al padiglione 15, stand C/14.