Soilmec passa a Stage V con Volvo Penta

Dopo il successo delle precedenti esperienze, Soilmec, produttore italiano di macchinari per l'ingegneria del sottosuolo, installerà la nuova soluzione Volvo Penta Stage V da 13 litri sulla sua piattaforma di palificazione SR-75.
1860x1050-Soilmec-SR-75

Dopo gli ottimi risultati ottenuti con i motori Volvo Penta con standard UE Stage IIIA e Stage IV sulla piattaforma per palificazione SR-75, Soilmec ha scelto la soluzione D13 Stage V dell'azienda svedese per la produzione futura. Questa decisione gioca d'anticipo rispetto alle nuove normative sulle emissioni che entreranno in vigore nel 2019.

“Compatti e versatili, i motori Volvo Penta offrono un'elevata potenza con bassi consumi”, dichiara Alessandro Ditillo, Large Diameter Bored Piles Product Line Manager presso Soilmec. “Per noi i modelli Stage IIIA e Stage IV presentavano un grande vantaggio, ovvero avere la stessa configurazione meccanica e un'interfaccia unica sul quadro elettrico. Questo, insieme a un lead time drasticamente ridotto, ha consentito a Soilmec di gestire agevolmente la produzione dei modelli per poi inviarli alla destinazione finale richiesta dal cliente”.

Quindi aggiunge: “I feedback sulla versione SR-75 con motori Volvo Penta sono stati ottimi; inoltre, il marchio dell'azienda svedese è apprezzato e noto sul mercato per il suo servizio post-vendita di eccellenza a livello globale. Per tutti questi motivi, abbiamo scelto la soluzione Volvo Penta con motore Stage V per la produzione futura della SR-75”.

Collaborazione positiva
Con sede a Cesena, nel Nord-est d'Italia, Soilmec è stata fondata nel 1969 e fornisce le sue macchine a clienti di tutto il mondo. La sua società madre, il Gruppo Trevi, ha utilizzato i macchinari Soilmec per realizzare lavori di ingegneria in grandi progetti come Ground Zero a New York.

La SR-75 è una sofisticata piattaforma di perforazione idraulica automontante destinata a creare fori per pali di fondazione per immobili residenziali o commerciali. L'unità può creare fori di vari diametri e profondità, inclusi pali trivellati con camicia creati da un oscillatore o testa rotante, oppure pali trivellati senza camicia, stabilizzati da fanghi di perforazione o a secco.

I suoi mercati principali sono l'Europa e il Medio Oriente. L'unità da 70 tonnellate fa parte della serie di piattaforme per palificazione Soilmec da 30 a 170 tonnellate, in grado di creare fori di diametro compreso tra 300 e 3500 mm e con profondità fino a 140 metri.

“Nel complesso, la nostra esperienza con Volvo Penta è stata ottima”, afferma Ditillo. “Dalla fase di studio iniziale all'applicazione del motore sulla SR-75, passando per la messa in servizio in loco e per la gestione post-vendita, i tecnici Volvo Penta hanno sempre dimostrato una disponibilità totale e un approccio proattivo alla risoluzione dei problemi. La collaborazione è stata quindi davvero molto positiva”.

Strategie per il futuro con il modello Stage V
La soluzione D13 Stage V fa parte della gamma completa di modelli Volvo Penta, che spazia dai motori D5 ai D16 con potenze da 105 a 565 kW (143-770 CV). I motori Stage V di Volvo Penta sono compatti, con layout hardware e interfacce elettriche compatibili con i modelli conformi alle precedenti normative sulle emissioni. Sono progettati per erogare i massimi livelli di potenza e coppia a bassi regimi, e offrire così prestazioni al top grazie a un funzionamento regolare, una bassa rumorosità, un'efficienza nei consumi di alto livello e minori temperature dei gas di scarico.

I motori Stage V e il sistema di post-trattamento dei gas di scarico (EATS) sono progettati per ottimizzare la rigenerazione passiva durante il normale funzionamento. Poiché non si rende necessaria la rigenerazione dello zolfo nel catalizzatore SCR, non è prevista la rigenerazione ad alta temperatura. I modelli da D5 a D13 richiedono la sola rigenerazione della fuliggine per la pulizia del filtro antiparticolato, che invece non è necessario nell'unità D16. Non c'è inoltre bisogno di ulteriori iniezioni di carburante per la rigenerazione dello zolfo, con conseguente risparmio di carburante e migliore operatività.

“Per noi Soilmec è un cliente relativamente nuovo, ma con il quale abbiamo già creato un buon rapporto”, afferma Renato Deda, Sales Manager presso Volvo Penta. “Abbiamo collaborato al processo di sviluppo della SR-75 e ci dà grande soddisfazione sapere che gli eccellenti riscontri avuti sui nostri motori nei loro macchinari hanno portato l'azienda a scegliere la nostra soluzione Stage V da 13 litri per il futuro”.

Volvo Penta parteciperà a Pre-Intermat, l'evento di media networking che si terrà a Parigi il 18 e 19 gennaio, e alla fiera Intermat dal 23 al 28 aprile.

Scarica le immagini ad alta risoluzione >