Una potenza schiacciante

”È una macchina davvero straordinaria, per cui serve un motore altrettanto straordinario. Ha la potenza perfetta per svolgere il lavoro duro e ripetitivo a cui la sottoponiamo, proprio come previsto”.

La potente macchina McCloskey riduce in frantumi rocce gigantesche.

Gary Mooney apprezza l'efficienza dell'insieme formato dal frantoio J50 e dal motore D13.

Gary Mooney è ai comandi del frantoio McCloskey. Nella polverosa cava di Ballycastle, nell'Irlanda del Nord, questa potente macchina si appresta a raccogliere altra roccia, appena fatta esplodere sul fronte della cava. Dotata di un motore Volvo Penta D13, il frantoio è la combinazione perfetta di prestazioni e potenza in condizioni estreme.

Dopo l'esplosione iniziale, la roccia della parte frontale della cava viene immessa nel frantoio: le pietre vengono quindi sollevate da un vaglio per farne graniglia, che dalla cava sarà trasportata per essere utilizzata nel settore della cantieristica per cemento, asfalto e altro.

Quando non viene impiegato per il duro lavoro nella cava di Ballycastle, il frantoio McCloskey è all'opera in applicazioni di riciclaggio.

Secondo Neill Suitor, Engineering Director di McCloskey International, è la coppia il tratto distintivo dei motori Volvo Penta. “I motori hanno curve di coppia notevoli che fanno una grande differenza nel funzionamento delle nostre macchine, perché riescono a mantenerle operative nelle condizioni difficili in cui operano”.

Il frantoio McCloskey J50 nell'ambiente familiare della cava di Ballycastle.

Il frantoio McCloskey J50 nell'ambiente familiare della cava di Ballycastle.

 

Come spiega Neill, un nuovo incarico ad Arklow, nella contea di Wicklow, ha richiesto l'aumento della potenza erogata dal motore Volvo Penta. “In origine il frantoio era dotato di un motore D11 da 360 CV, ma ad Arklow la roccia era così dura che abbiamo dovuto sostituirlo con un D13 da 510 CV e modificare la trasmissione idraulica perché fornisse altri 100 CV al frantoio. La produttività è aumentata in modo significativo, mentre i consumi sono di fatto scesi”.

Nell'ambito di una collaborazione che dura da diversi anni, nella propria gamma di frantumatrici McCloskey International impiega motori Volvo Penta di cinque potenze diverse. Neill spiega le ragioni del successo di questa partnership: “Volvo Penta lavora al nostro fianco e ci guida verso la soluzione migliore, supportandoci dal processo di progettazione iniziale fino all'assistenza post-vendita e al backup. Pianifichiamo insieme per il futuro”.

Per l'operatore Gary Mooney, le prestazioni e la gestione del frantoio e del motore agevolano molto il lavoro. “È tutto molto più semplice così: poiché la pressione per rispettare i tempi di lavorazione è tanta, gli operatori come me sono felici di sapere che la potenza disponibile è quella giusta sin dall'inizio”.

/content/dam/volvo/volvo-penta/master/brand/Home/News/1860x1050-MJ-Ireland-3.jpg

McCloskey International

Fondazione: 1985

Sede centrale: Ontario, Canada

Numero di dipendenti: 800

Attività: produttore indipendente di frantoi mobili, vagli vibranti, vagli trommel, impilatori e impianti di lavaggio

Settori: inerti, estrazione, costruzione e demolizione, infrastrutture e costruzioni stradali, paesaggistica, gestione dei rifiuti e riciclaggio.

Related News