La soluzione Volvo Penta Stage V sostiene produttività, operatività e TCO

La gamma di motori Volvo Penta EU Stage V per applicazioni off-road è sviluppata tenendo conto degli OEM e degli utenti finali per garantire livelli ottimali di produttività, operatività e costi di gestione (TCO).

La soluzione Volvo Penta Stage V sostiene produttività, operatività e TCO

Uno dei fattori principali nello sviluppo della nuova gamma Volvo Penta Stage V è stato quello di garantire la perfetta integrazione fra motori e sistema di post-trattamento degli scarichi.

In risposta all'introduzione dello standard Stage V per l'Europa, la normativa sulle emissioni più severa al mondo in vigore da gennaio 2019, Volvo Penta ha sviluppato una nuova, sofisticata gamma di motori che agevola l'installazione, la gestione e la manutenzione, il tutto nel rispetto dei requisiti più severi.

Uno dei fattori principali nello sviluppo della nuova gamma Volvo Penta Stage V è stato quello di garantire la perfetta integrazione fra motori e sistema di post-trattamento degli scarichi. Questo approccio ha portato, tra gli altri vantaggi, a perfezionare la rigenerazione passiva durante il normale funzionamento e, di conseguenza, a eliminare la necessità di rigenerazione da fermo, aumentando così l'operatività, la produttività e la redditività dei clienti.

“Nella nostra nuova gamma Stage V, il sistema di post-trattamento degli scarichi e i motori operano in perfetta sinergia per formare un'unità potente in grado di soddisfare le esigenze di molte applicazioni diverse, soprattutto in condizioni impegnative”, afferma Giorgio Paris, Head of Industrial Business Segment presso Volvo Penta.

In particolare nei motori D5 e D8, Volvo Penta ha ridotto i requisiti di raffreddamento di circa il 20%, il che significa poter contenere le dimensioni del radiatore o aumentare la potenza in funzione delle esigenze del cliente.

Volvo Penta è riuscita al contempo a ridurre i consumi (rispetto ai motori Stage IV) su tutta la gamma, a vantaggio dei profitti degli utenti finali e dell'ambiente.

“Nei test sul campo, i nostri nuovi motori Stage V si sono dimostrati estremamente promettenti, con una riduzione dei consumi fino al 5%”, afferma Paris. “Ciò significa che, con Volvo Penta, si riducono impatto ambientale e consumo giornaliero di carburante: tenendo conto della durata media dei nostri motori, pari a 10.000-12.000 ore o più, in questo lasso di tempo il risparmio di carburante, da solo, ripaga per intero il motore”.

Ma i vantaggi per l'attività dei clienti non sono finiti qui, perché l'intervallo di assistenza per il cambio dell'olio è stato portato da 500 a 1.000 ore.  

La scelta giusta
Volvo Penta si pone l'obiettivo di affiancare i suoi clienti nella scelta della soluzione migliore. I suoi esperti attingono a una vasta esperienza acquisita supportando oltre 300 clienti in diverse applicazioni e segmenti e soddisfacendo le richieste e i requisiti più vari in base all'applicazione, all'installazione e al mercato. Per i clienti che operano in ambienti particolarmente polverosi, come ad esempio nell'estrazione mineraria, è possibile installare cablaggi ad elevata resistenza.

“Le nostre soluzioni Stage V sono progettate per agevolare i clienti, e il primo passo è garantire che le specifiche definite siano le più idonee per la loro applicazione”, afferma Paris.

bauma 2019
Al bauma 2019, che si svolgerà presso il centro fieristico Messe München (Germania) dall'8 al 14 aprile 2019, Volvo Penta esporrà la sua gamma completa, inclusi i nuovi motori Volvo Penta Stage V D5, D8, D11, D13 e D16, progettati per ottimizzare l'attività dei clienti. Questi motori sviluppano potenze da 105 a 585 kW (143-796 CV).

Volvo Penta sarà affiancata dalle consociate Volvo CE, Volvo Trucks e Volvo Financial Solutions, a dimostrazione della grandezza del Gruppo Volvo.

Scarica le immagini ad alta risoluzione >

Related News