A Cannes, Volvo Penta e Fountaine-Pajot presentano il proprio catamarano a vela elettrico

Andare per mare per tornare alla natura: ecco l'esperienza proposta da Volvo Penta e Fountaine-Pajot con il concept di catamarano a vela elettrico in mostra al Cannes Yachting Festival 2019.

In occasione del Cannes Yachting Festival, Volvo Penta presenterà una nuova formula del sistema Saildrive: un prototipo elettrico. Con la prospettiva di offrire un grande comfort a bordo, di livelli di rumorosità e vibrazioni ridottissimi e di un ormeggio silenzioso, l'iniziativa nasce dalla lunga collaborazione con il cantiere navale partner Fountaine Pajot, sul cui catamarano Lucia 40 è stato montato il prototipo elettrico in doppia installazione.  

Una nuova esperienza per il cliente

La presentazione del prototipo elettrico arriva in un momento di grande interesse verso la nautica a zero emissioni, in cui la tecnologia dell'elettromobilità è sempre più matura. Più che creare una semplice unità di propulsione elettrica, Volvo Penta propone "sistemi completi", lavorando a stretto contatto con Fountaine-Pajot per comprendere meglio i vari utilizzi della barca da parte del cliente . Il prototipo elettrico si basa sul vasto database di Fountaine-Pajot sulle modalità utilizzo da parte dei clienti, che definisce accuratamente i cicli di guida per un'ampia gamma di profili utente.

“Il contributo di Fountaine-Pajot riguardo all'utilizzo da parte dei clienti è fondamentale per la progettazione del sistema elettrico”, afferma Peter Granqvist, Chief Technology Officer presso Volvo Penta. “Una volta identificati i profili utente, possiamo creare previsioni più accurate su alcuni aspetti del sistema, come la durata della batteria che, a sua volta, garantisce una maggiore tranquillità all'utente o al comandante”.

Un design collaudato per offrire più potenza e coppia

La tecnologia alla base del Saildrive elettrico si fonda sui collaudati progetti del Gruppo Volvo per l'elettromobilità, con molti componenti condivisi. I pacchi batteria agli ioni di litio alimentano un motore elettrico che, a sua volta, aziona l'elica del Saildrive. A basse velocità, il sistema offre più potenza e coppia rispetto a un analogo motore diesel.

I servizi di bordo, inclusa l'aria condizionata, possono essere alimentati fino a 12 ore dai blocchi di batteria del sistema, nel massimo silenzio. Questo non solo garantisce un'esperienza più a contatto con la natura, ma anche una buona notte di riposo.

A seconda della velocità e delle condizioni del mare, la tecnologia può garantire un massimo di quattro ore o 20 miglia nautiche di navigazione in elettrico a emissioni zero, ideale per spostarsi in aree sensibili o con restrizioni. Un'applicazione più comune per il Saildrive elettrico può essere nelle manovre dentro e fuori dai porti e nell'alimentazione di vari servizi a bordo (come l'aria condizionata, ecc.).

Sofisticata interfaccia utente elettronica

Nell'ottica dell'approccio a “sistemi completi”, il sistema EVC2 (Electronic Vessel Control 2) di Volvo Penta è stato adattato per un'applicazione Saildrive, con i nuovissimi comandi Volvo Penta e una nuova interfaccia che gestisce la navigazione e il monitoraggio della batteria.

“L'introduzione di un display di monitoraggio e navigazione integrato con le informazioni della trasmissione elettrica può offrire ai proprietari di barche a vela funzionalità migliori, maggiore semplicità di funzionamento e manovre facili e sicure nei porti”, continua Granqvist.

Feedback del settore in fase iniziale

“Siamo entusiasti di presentare il concept al Cannes Yachting Festival di quest'anno”, afferma Björn Ingemanson, Presidente di Volvo Penta. “Faremo una dimostrazione in mare per incoraggiare utenti e cantieri nautici a offrirci il loro feedback: per Volvo Penta è consuetudine raccogliere le impressioni degli addetti ai lavori nelle prime fasi dello sviluppo di una nuova tecnologia, al fine di mettere in discussione i presupposti e perfezionare le caratteristiche del prodotto”.  

“La partnership con Volvo Penta sta mettendo in luce quanto i nostri clienti ritengano importante e vantaggiosa l'elettromobilità”, dichiara Romain Motteau, Deputy CEO presso Fountaine Pajot Group. “Navigare in silenzio è un'esperienza straordinaria ed è incredibile vedere quanta potenza può garantire questo motore a basse velocità. Ci aspettiamo grande entusiasmo tra i nostri clienti per quanto vedranno a Cannes e per le potenzialità di tutto questo sulla loro futura esperienza di navigazione”.

Specifiche tecniche dell'imbarcazione dimostrativa Lucia 40:

  • Fino a 12 ore di operatività silenziosa in banchina grazie alla batteria (ad es., nessun generatore in moto per alimentare l'aria condizionata).
  • Reattività nelle manovre a bassa velocità con coppia/spinta elevate.
  • Propulsione elettrica 2x15 kW:
    • Autonomia in elettrico circa 27 miglia nautiche a 5 nodi e 17 miglia nautiche a 6 nodi.
    • Velocità massima 8 nodi, max 1 ora.
    • Caricabatterie 2x5 kW.
    • Gruppo elettrogeno 2x7,2 kW.
  • Batterie 2x20 kWh, tempo di ricarica 3h.
  • Scenari con cicli di guida definiti (ad es. Charter 24/7, Charter ½ settimana, Weekend, ecc.).
  • Ultima versione del sistema EVC 2 (Electronic Vessel Control System) di Volvo Penta, insieme a un'interfaccia unica per la propulsione elettrica nel Glass Cockpit System.

Vuoi vedere di più? Guarda il video qui >

Scarica l'immagine ad alta risoluzione del catamarano a vela Fountaine-Pajot >
Scarica l'immagine ad alta risoluzione di Saildrive >

Per ulteriori informazioni, contattare:

Jennifer Humphrey

Brand, Communication & Marketing
AB Volvo Penta
Tel: int +46 (0) 31 323 30 55
E-mail: jennifer.humphrey@volvo.com

Related News